AVEZZANO – ARTE E CULTURA “IL TRIS” DI EMANUELE MORETTI

Viandante Senza Identità tentazioni creative1Tutte sono vere opere d´arte, ma si resta colpiti in maniera prevalente dall´opera “il Viandante”, i suoi colori ed il dilemma del viandante ci porta subito nella vita di tutti i giorni, quando si è portati a prendere decisioni, dunque scegliere per altri e nuovi percorsi, mettendosi continuamente in discussione.
Una attualizzazione della vita in cui l´opera sembra voler offrire al viandante( in cui ognuno di noi può raffigurarsi) l´opportunità di scegliere tra una sedia, ed un percorso seppure inizialmente buio ed incerto ma sovrastato di colori intensi che fanno immaginare traguardi importanti. La porta appoggiata sul muro, da la sensazione dell´importanza del passato, quale segno tangibile dell´esperienza di vita.
Ma se io fossi “il viandante” non esiterei ad andare avanti, sfidando l´attesa del gruppo di gente che osserva e ricercando nella profondita´ e nel mistero, il raggiungimento di traguardi migliori…cui tutti auspichiamo. (Daniele Imperiale)